Sbiancamento Professionale

Prima di eseguire un trattamento professionale, viene eseguita una visita preliminare per escludere eventuali controindicazioni al trattamento. Il trattamento sbiancante è eseguito in studio e ha una durata di circa 1 ora. Le gengive sono protette da una barriera di gel e si attiva attraverso una luce particolare.

E’ a base di perossido d’idrogeno al 35-38%. Il trattamento può richiedere diverse sedute professionali, secondo il livello d’intensità di sbiancamento che si vuole ottenere. Può causare una leggera ipersensibilità dentinale che svanisce nel giro di qualche giorno.

Questo tipo di trattamento garantisce il più elevato raggiungimento di sbiancamento possibile. ( il trattamento sbiancante non è effettuato su pazienti con problematiche parodontali, piorrea parodontiti, gengiviti, se non dopo le varie sedute di levigature e l’accertato miglioramento della salute gengivale).

Tempo d’impiego:

Trattamento completo:  1 ora ½

Seduta d’igiene con trattamento desensibilizzante: 40 min(2/3 gg prima)

(se la seduta d’igiene è stata effettuata da poco tempo bastano 20 min)

Materiale d’utilizzo:

  • prodotto sbiancante professionale ad alta
  • percentuale di perossido d’idrogeno: 30% – 35% – 38%
  • scala colori
  • lampada fotopolimerizzante (o lampada  apposita per sbiancanti con differenti tecniche d’utilizzo)
  • apribocca doppio
  • rulli di cotone
  • macchina fotografica

DESENSIBILIZZANTE: è consigliabile il trattamento completo desensibilizzante, prima o dopo il trattamento sbiancante, per evitare sensibilità da trattamento e quindi evitare disagi al paziente (sarebbe bene eseguirlo nella seduta d’igiene antecedente al trattamento) (tenere presente e far presente al paziente che se la sensibilità persiste bisogna effettuare altri trattamenti desensibilizzanti) Prima di incominciare un trattamento sbiancante verificare che il paziente possieda le caratteristiche per poterlo eseguire.

Ogni paziente è a sé, avendo caratteristiche dentinali e dello smalto differenti. Se necessario scattare delle foto.(ps: sarebbe meglio sempre onde evitare reclami dal paziente). Prima d’ogni sbiancamento effettuare una seduta di detartrasi, anche qualche giorno prima, per rimuovere placca, tartaro e macchie residue, con relativa seduta di desensibilizzante.

Utilizzare la scala colori per prendere il colore attuale dello smalto dentinale e verificarne successivamente l’avvenuto sbiancamento.

Se necessario passare un gommino con polish.

Procedere con il trattamento sbiancante.

A fine seduta, consegnare protocollo al paziente, con relative raccomandazioni, a cui deve attenersi nei giorni successivi Il colore effettivo dell’avvenuto sbiancamento, avviene nei 2/3 giorni successivi allo sbiancamento.

Procedura:

  • seduta d’igiene
  • trattamento desensibilizzante
  • trattamento sbiancante

Ps. per un miglior servizio si può includere 1 dentifricio sbiancante nel kit. Ps. controllare il paziente 15 gg. dopo il trattamento e scattare foto finali


Condividi