Denti fissi in 1 giorno

L’unico disagio per un paziente che deve essere sottoposto ad intervento di chirurgia implantare è rappresentato dall’ attesa del tempo di osteointegrazione di uno o più impianti , periodo durante il quale non si possono ancora posizionare gli elementi protesici definitivi e si ricorre talvolta per necessità a protesi provvisorie mobili che possono essere mal sopportate dal paziente  : i normali tempi di osteointegrazione di un impianto vanno da tre a sei mesi dal giorno dell’ intervento .

Recenti ed autorevoli studi scientifici hanno però dimostrato che in situazioni anche di grave atrofia ossea  se si caricano subito gli impianti , se cioè si mettono i denti fissi nel giorno stesso dell’intervento o al massimo nel giorno successivo , la percentuale di successi è identica a quella che si ha nei casi in cui si attende per qualche mese l’ integrazione dell’ impianto .

Questa procedura è comunemente definita implantologia “ a carico immediato “ .

I casi più adatti al carico immediato sono riferibili alla mancanza totale di denti inferiormente perchè l’ osso della mandibola, data la maggior presenza di osso corticale, conferisce agli impianti una stabilità notevole .

Altro requisito fondamentale è il numero degli impianti, che secondo i protocolli applicati presso lo Stomatologico Lariano, deve essere di almeno quattro che vengono nella stessa giornata inseriti e collegati ad una protesi fissa immediata  in modo da darsi stabilità gli uni con gli altri . Il carico immediato si può fare anche sul mascellare superiore se la qualità dell’osso consente di avvitare gli impianti con un torque di almeno 30 Ncm .

Quattro impianti sono sufficienti, se posizionati in maniera corretta, per poter applicare una protesi fissa superiore senza palato il giorno stesso dell’ intervento. Lo Stomatologico Lariano srl ha sviluppato , nella figura del Dr. Massimo Cianci e di tutti i suoi collaboratori, nuove tecniche chirurgiche minimamente invasive con conseguente riduzione dei tempi di chirurgia : questi nuovi scenari ci permettono di poter eseguire riabilitazioni in mascellari o mandibole, parzialmente o completamente edentule, interventi di chirurgia implantare  e carico immediato con protesi fisse nella stessa giornata.

Attese quindi di tre mesi per la mandibola e di cinque/sei mesi per il mascellare superiore prima di caricare gli impianti non sembrano essere più un requisito indispensabile nell’ottenimento di un risultato duraturo nel tempo, ma solo in presenza di determinate condizioni ossee durante il posizionamento degli impianti .

L’ evolversi della società moderna ci porta alla diretta conseguenza di non poter più prescindere dai bisogni sempre crescenti delle persone che chiedono riabilitazioni implantari funzionalmente ed esteticamente valide in tempi sempre più brevi .

In conclusione metodiche come “ denti fissi su 4 o 6 impianti “ rappresentano alternative terapeutiche che permettono di riabilitare in breve tempo arcate dentarie totalmente edentule senza ricorrere a prelievi ed innesti ossei , rigenerazioni guidate dell’osso o grandi rialzi del seno mascellare . Inoltre laddove è possibile un’ associazione al concetto “ implantologia senza bisturi con guida chirurgica“ l’ atto chirurgico diviene altamente predicibile con carico della protesi fissa immediatamente dopo l’ intervento chirurgico , poichè il manufatto protesico è stato preparato in anticipo dall’ odontotecnico .

Riduzione delle sedute e dei tempi operativi, interventi chirurgici semplici, minimamente invasivi e con pochissimi disagi per i pazienti, oltre a riabilitazione fisse senza il passaggio attraverso una fase di edentulia totale , sono solo alcuni dei vantaggi per il medico e per il paziente .


Condividi