Epilazione Totale e Definitiva

Ancora oggi, dopo anni di studi e proposte più o meno efficaci, l’unico metodo che può dirsi veramente risolutivo nella depilazione è il laser.

L’applicazione di questa metodica nella depilazione consiste nel colpire i peli con il raggio laser che è costituito da energia fotonica (luce) ad un’unica lunghezza d’onda, in modo da trasferire l’energia dalla superficie cutanea, lungo il pelo stesso, al bulbo pilifero dove si genera calore.

E’ proprio questo calore che va ad inattivare il bulbo pilifero attraverso un danno termico rendendolo incapace di produrre nuovi peli.

La fonte Laser migliore per ottenere la depilazione definitiva è l’Alessandrite che emette luce laser a 720nm in quanto tale lunghezza d’onda è specifica per la melanina e quindi tutta l’energia scaricata ad ogni impulso laser viene dal pelo assorbita e veicolata al bulbo pilifero.

L’obiettivo della depilazione laser non deve essere la cute totalmente glabra (come il palmo della mano) ma si deve puntare ad ottenere la scomparsa dei peli scuri e visibili accettando la permanenza di una fine peluria chiara (praticamente invisibile) che è presente fisiologicamente sulla pelle e che è definita vello.